Quando gli anni passati insieme sono di più. Tanti. Ma davvero così tanti? (ovvero non saper fare i conti)

Torta crema, pinoli e pastafrolla

Si preparano torte per festeggiare. Torte esplose, imperfette, eppure cariche di un amore così profondo e sereno che non credevi potesse essere possibile.

ricetta della torta alla cerma e pinoli

Questa ricetta, che ho preparato per l’anniversario con il mio fidanzato, è molto semplice e ha un gusto di quelli che ti ricordano la domenica in famiglia e l’odore delle cucine della nonna. Non a caso ho scelto questa ricetta per il contest di Aroma del caffé “una ricetta con il cuore”, perché questa è la ricetta che  più rappresenta  me e Simone in questo periodo (dopo la pizza). Molto spesso mangiamo la torta di crema e pinoli -ufficialmente chiamata torta della nonna- la domenica quando ci ritagliamo un angolo di spazio per noi e facciamo colazione al bar di Salsomaggiore. In quel momento stiamo in silenzio, ci guardiamo, parliamo di futuro e alberi e pensieri innocui ed è un momento a cui non rinuncerei mai.

Vi spiego come l’ho preparata (servono molta pazienza e un pizzico di coccole)

Ingredienti

per pasta frolla:

  • 200 g di burro
  • 400 g di farina
  • 4 uova (usiamo solo i tuorli)
  • 150 g di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina (a piacere)
  • 1 pizzico di sale

per la crema pasticcera:

  • 60 g di farina
  • 750 ml di latte
  • 6 uova (usiamo solo i tuorli)
  • 190 g di zucchero
  • la scorza di un limone (meglio se biologico)

per la decorazione:

  • pinoli a piacere (io ne ho usati 50 g)
  • zucchero velo q.b.

Attrezzi che ho usato: una teglia rotonda del diametro di 20 cm, la frusta elettrica (ma va bene anche qualla a mano) e la spatolina di silicone per mescolare e pennellino di silicone per spennellare.

Preparazione:

Prima di tutto fare la pasta frolla (così si poi si lascia in frigo a raffreddare mentre si fa la crema). Prendiamo la farina e setacciamola in un recipiente. Aggiungiamo il burro tagliato a pezzettini e a temperatura ambiente, i tuorli delle quattro uova, lo zucchero, il pizzico di sale e la vanillina. Dopodiché mescoliamo in maniera energica con le mani (ho provato con l’impastatore ma stava venendo un macello) in modo da formare una pallina di pasta liscia. La avvolgiamo nella pellicola trasparente appiattendola un pochino e la lasciamo riposare in frigo almeno 30 minuti.

Ora possiamo preparare la crema pasticcera: Mettiamo il latte in una casseruola e lo facciamo sobbollire insieme alla scorza di limone, senza farlo scaldare troppo (eventualmente si toglie dal fuoco). In una terrina a parte uniamo i tuorli delle 6 uova insieme allo zucchero e sbattiamo con il frustino elettrico o manuale fino a formare una crema schiumosa. Sempre sbattendo aggiungiamo due o tre mestoli di latte tiepido e poi la farina precedentemente setacciata. (Questo procedimento serve a non formare grumi quando si unsce la farina). Quando il composto sarà omogeneo potrà essere versato nella casseruola con il latte rimasto a sobbollire, continuando a mescolare con una frusta (io qui ho usato quella manuale). Portiamo ad ebollizione il tutto lasciando il fuoco moderatamente basso e mescolando continuamente (un attimo di distrazione e la crema si attacca al fondo della casseruola lasciando un sapore di bruciato a tutto il faticoso lavoro). Di solito mi aiuto con la spatolina di silicone per staccare bene dal fondo la crema che cuoce prima. Lasciamo cuocere un paio di minuti e spegniamo il fuoco. Mescoliamo un altro paio di minuti per evitare la formazione di grumi. La crema è servita! :)

A questo punto bisogna far raffreddare la crema, la si mette in frigo in una teglia larga. Intanto che aspettate accendete il forno a 180° e leggete un fumetto o andate su internet.

Per la preparazione vera e propria della torta c’è bisogno di un pò di tecnica manuale (che io non ho). Infatti la stesura della pasta frolla nella teglia è un operazione delicata.

Innanzututto imburriamo e infariniamo la teglia anche sui bordi. Poi: prendiamo 2/3 dell’impasto della pasta frolla e la stendiamo in un disco rotondo abbastanza più grande del diametro della teglia. Lo spessore che ho usato è di 3-4 millimetri, forse va un po’ più spessa. Arrotoliamo il disco sul mattarello e lo srotoliamo sopra la teglia in modo da foderare anche i bordi.

ATTENZIONE: non preoccupatevi se la pasta si rompe o si crepa: può essere aggiustata con le mani come se fosse pongo, a patto di non maneggiarla troppo a lungo.

Bucherelliamo tutta la superficie con una forchetta per non far gonfiare l’impasto in cottura. A questo punto versiamo la crema dentro la teglia.

Ora va preparato  il disco di pasta frolla per coprire la torta, con la stessa modalità di prima. Va fatto leggermente più grande della teglia, così se vi sbagliate a srotolarlo (come me) non succede niente. Il plus di pasta può essere arricciato al bordo della teglia o eliminato brutalmente con un coltello. Bucherelliamo anche la pasta di sopra, spennelliamo la superficie con un po’ di latte e versiamo i pinoli a pioggia sopra la torta, come se non ci fosse un domani (cit.).

Infornare a 180° con forno già caldo per 45 minuti. Con forno ventilato infornare a 160° per 35 minuti. Quando la torta è pronta, lasciare raffreddare e spolverare la superficie con lo zucchero a velo.

Ecco il risultato:

Ripieno di crema visto da vicino

Ripieno di crema visto da vicino

I pinoli in primo piano

I pinoli in primo piano

A casa l’abbiamo fatta fuori in meno di 24 ore. E’ troppo buona!

5 thoughts on “Quando gli anni passati insieme sono di più. Tanti. Ma davvero così tanti? (ovvero non saper fare i conti)

  1. che buooooonaaaaaaaa!!!!!!!!!!! oggi è il nostro anniversario, ma non ho tempo x prepararne…quindi..stanotte ci basta una cenetta fuori…che sia pizza, mac, cinese, colombiano, non pretendiamo grandi cose…solo vivere questi momenti con felicità! Ma appena potrò la proverò sicuramente!!!!! ^_^ <3

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>